Google Tag Manager (GTM): vantaggi

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Google Tag Manager consiste in un sistema gratuito, messo a disposizione da Google, che ci consente di gestire i tag del nostro sito in modo semplice e affidabile.

Io stesso non uso da tanto tempo GTM ma, dal mio primo utilizzo, non ho più potuto farne a meno.

In questo articolo voglio spiegare brevemente i motivi per cui Google Tag Manager esiste ed evidenziare i vantaggi conseguenti al suo utilizzo.

Configurare Google Analytics

Lavorando sul web è probabile che tu abbia avvertito la necessità di configurare Google Analytics per monitorare il traffico del tuo sito web.

La configurazione ad un certo punto prevede l’installazione di un tag all’interno delle pagine HTML del tuo sito web.

Il tag in questione, che tipicamente deve essere incollato all’interno della sezione head del tuo sito web, dovrebbe assomigliare a qualcosa del genere:

Ancora non ti è chiaro perché Google Tag Manager sarebbe stato utile.

Infondo questo procedimento pare piuttosto semplice ed intuitivo, no?

Mille integrazioni, mille tag

Se per configurare Google Analytics è necessario installare un tag, la stessa regola vale per molte altre integrazioni.

Se volessimo tracciare il comportamento dei nostri utenti potremmo installare il tag di Hotjar.

Far apparire un banner con la cookie policy comporterebbe l’installazione di un tag.

Stesso discorso per Google Ads, Twitter Universal, Facebook Pixel, LinkedIn Insights e molto altro.

Ogni integrazione quindi, comporterebbe l’aggiunta e la presenza di un tag. Il risultato?

  • Difficile gestione
  • Lentezza di caricamento della pagina web
  • Maggiori vulnerabilità di sicurezza

forse l’utilità di Google Tag Manager comincia a venire alla luce.

Google Tag Manager spiegato semplice

Le integrazioni senza Google Tag Manager

Mille integrazioni, senza Google Tag Manager, come già detto, comportano mille tag presenti sul tuo sito web.

Le integrazioni con Google Tag Manager

Utilizzando GTM, invece, il discorso è molto diverso.

Le integrazioni verranno configurate al suo interno e quindi, sul nostro sito, sarà necessario aggiungere un solo tag: quello di Google Tag Manager.

Quali vantaggi comporta questo cambiamento?

I vantaggi di Google Tag Manager

Miglioramento delle performance

Installare un tag sul proprio sito web significa effettuare delle chiamate esterne ogni qualvolta una pagina viene caricata.

Effettuare una chiamata comporta, generalmente, un maggior tempo di attesa per il caricamento della pagina web e del suo sorgente.

Utilizzare Google Tag Manager significa di conseguenza effettuare solamente una di queste chiamate, invece che una per ogni servizio esterno.

Sicurezza

I vari tag potrebbero rappresentare un punto critico all’interno di un sito web.

Un’eventuale vulnerabilità potrebbe compromettere la tua sicurezza e quella dei tuoi visitatori.

Non è decisamente meglio affidarsi al layer di sicurezza di Google riducendo quindi le probabilità di riscontrare problemi di sicurezza ed avendo un unico tag?

Multi-accesso

Google Tag Manager prevede la possibilità di avere diversi utenti con diverse autorizzazioni.

Questo ti permette di far gestire al tuo team diversi aspetti, avendo completo controllo sulle funzioni abilitate ad ogni membro della tua squadra.

Un unico punto di gestione

I nostri tag potrebbero essere sparsi all’interno del nostro sito e, magari, gestiti in modo poco ordinato.

Dimentichiamoci di questo problema quando scegliamo di utilizzare Google Tag Manager: la gestione è finalmente accentrata in un’unica dashboard, chiara ed intuitiva.

Version Control

Un aspetto a dir poco fantastico di Google Tag Manager è il controllo di versione.

Su GTM, infatti, possiamo avere diverse versioni (ognuna con le proprie caratteristiche e integrazioni) e cambiarle da un momento all’altro.

Per qualche ragione potremmo volere tenere online una versione (con determinate applicazioni) e, da un momento all’altro, cambiare radicalmente, avendo integrazioni totalmente differenti.

Grazie a Google Tag Manager questa operazione è realizzabile con un click!

Tracciamenti ad un livello superiore

Google Tag Manager permette di tracciare tantissimi aspetti all’interno del tuo sito web: i click su un pulsante e le iscrizioni alla tua newsletter sono solamente un piccolo esempio.

Tutto questo è possibile grazie alla configurazione di specifici tag e ne parliamo meglio e maggiormente in dettaglio in uno dei prossimi articoli.

Conclusioni

Abbiamo analizzato, molto brevemente, l’estrema utilità di Google Tag Manager.

Lo abbiamo fatto senza nemmeno citare alcune delle sue funzioni più avanzate e senza menzionare il tracciamento avanzato che possiamo realizzare grazie a questo fantastico strumento.

Consiglio a chiunque di approfondire GTM: questo è un ottimo sito dove farlo.

Hai bisogno di aiuto?

Se vuoi ottimizzare la gestione delle tue integrazioni ed iniziare ad ottenere potenti insights per la pianificazione della tua strategia digitale, contattami.

Insieme potremo strutturare un tracciamento adeguato all’interno del tuo sito web e gestire correttamente l’integrazione con i servizi esterni di cui hai bisogno.

Ti chiederò di compilare un brevissimo questionario che mi permetterà di arrivare adeguatamente preparato alla chiamata conoscitiva che avrai la possibilità di schedulare in piena autonomia una volta risposto a tutte le domande.

Sto caricando il tuo questionario..

Torna su